Stati Uniti: 32GW di fotovoltaico entro fine 2016

Stati Uniti: 32GW di fotovoltaico entro fine 2016

Negli Stati Uniti si corre contro il tempo. Come accaduto anche in Italia, l’incertezza sul rinnovo oltre il 2016 di uno dei principali incentivi per la realizzazione di impianti agita il mercato. L’ITC (Investment Tax Credit) è sicuramente uno degli strumenti che hanno maggiormente favorito la costruzione di impianti negli USA. La scadenza a fine 2016 dell’incentivo ITC sta provocando uno rush finale per la costruzione di circa 32 GW di potenza fotovoltaica.

 

Negli Stati Uniti il numero dei progetti utility-scale da essere completati entro la scadenza dell’incentivo ITC è aumentato significativamente. Secondo l’IHS, una delle principali agenzie di analisi dati sull’energia, gli impianti con potenza oltre i 5 MW al momento in fase di sviluppo o costruzione coprono una potenza complessiva oltre i 32GW. Secondo i dati è facile assumere che lo scatto per realizzare impianti utility-scale sia motivato dalla scadenza dell’incentivo “ITC 30%”, secondo il quale investitori di energia solare ricevono un credito di imposta pari al 30% dei costi di sviluppo al momento dell’allacciamento dell’impianto in rete.

 

Incentivo ITC: da 700MW a 20GW in 8 anni

L’ITC è stato uno degli strumenti politici più importanti nello sviluppo del mercato solare statunitense. 97% della capacità solare degli USA è stata installata dopo l’attivazione del regime di incentivazione. La potenza installata è cresciuta da meno di 700MW nel 2006 a circa 20GW a fine 2014, pari a un tasso di crescita annuo del 76%.

L’ITC ha rinvigorito la concorrenza e alimentato il boom nel settore dell’energia solare che ha portato, grazie al fotovoltaico, ad una riduzione del 73% del costo per watt di progetti fotovoltaici. Le installazioni utility-scale, i cui costi sono crollati a $1,55 per Watt, sono diventati dal 2010 i protagonisti della nuova capacità produttiva energetica americana.

Lo Stato con il maggior grado di sviluppo e costruzione atteso per il periodo 2015-2017 è la California. Nello Stato di Los Angeles è infatti prevista la realizzazione del 44% dei 32 GW previsti. Al secondo posto invece la North Carolina con il 19%, seguita da Texas e Nevada con rispettivamete il 7% e 5%.

 

Stati Uniti fotovoltaico 2015: opinioni contrapposte

Fin dalla sua istituzione, l’ITC è stato prorogato due volte. Nel 2008, come parte del pacchetto di stimolo, l’ITC era stato esteso per un periodo di 8 anni. Al momento non è chiaro se l’ITC 30% sarà prorogato oltre il 31 dicembre 2016. In caso non venisse prorogato, il credito d’imposta cadrebbe automaticamente dal 30% al 10% per il settore commerciale e dal 30% allo 0% per il settore residenziale, prima di spirare completamente nel 2018. Per sistemi messi in esercizio dopo il 31 dicembre 2016, non sareppe più possibile accedere al credito del 30%.

Lo scorso febbraio il presidente americano Barack Obama ha incluso un’estensione dell’ITC permanente nella sua proposta di bilancio 2016. I repubblicani hanno indicato che la proposta sarebbe essenzialmente ‘morta all’arrivo’. Il mese scorso è stato invece introdotto alla Camera dei Rappresentanti un disegno di legge da parte del deputato Mike Thompson, democratico della California, per estendere l’ITC fino al 2021. Il disegno di legge è stato sottoposto al comitato della Camera (repubblicano). Se il Congresso non dovesse agire (che, valutando come indicatore quanto avvenuto negli ultimi dieci anni, è una possibilità concreta), si prevede una calo del 57% per le installazioni fotovoltaiche, a causa del drastico calo previsto nel settore delle installazioni utility-scale.

 

Vuoi investire in impianti fotovoltaici presenti nel mercato americano? Visita gli impianti e progetti al momento in vendita al link.

 

Fonti: Solar Novus Today, Solar Energy Industries Association, GTM Research & SEIA, NREL, Clean Technica, GTM Research

Fabio Sandrin

Fabio Sandrin (30) – Resp. Italia Milk the Sun e autore del blog Milk the Sun.

No Comments

Leave a Comment

Hier Kommentar schreiben!


Non perderti le novità

Piaciuto l’articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le notizie sul mercato fotovoltaico!

I dati saranno trattati nel rispetto privacy.