Individuazione precoce dei danni attraverso il monitoraggio professionale

Individuazione precoce dei danni attraverso il monitoraggio professionale

Grazie ad una valutazione dei dati in tempo reale e al loro confronto con il rendimento previsto, il sistema di monitoraggio è un ottimo strumento per individuare precocemente eventuali problemi tecnici dell’impianto. Di seguito una spiegazione di come il monitoraggio professionale aiuti a garantire il rendimento previsto.

Quanto prima vengono individuati e risolti i problemi tecnici, tanto minori sono le perdite di rendimento a breve e a lungo termine. In qualità di operatore, i dati risultanti dal monitoraggio e dalla manutenzione dell’impianto rappresentano una preziosa fonte di informazione.

Per poter rilevare tempestivamente le perdite di rendimento, è necessario innanzitutto individuare l’effettivo potenziale di rendimento dell’impianto fotovoltaico e confrontare questo valore con i dati di rendimento ottenuto.

È fondamentale assicurarsi che il rendimento previsto (meglio se da una perizia di rendimento indipendente) tenga conto delle effettive condizioni di irraggiamento nel periodo in questione. Se la valutazione è fatta correttamente, il monitoraggio dell’impianto evidenzierà la necessità o meno di eseguire un controllo più approfondito.

I sistemi di monitoraggio sono in grado di identificare alcuni errori a distanza o, per lo meno, di contenerli. In caso di gravi anomalie, inviano messaggi di allerta. Tali funzioni possono essere integrate da ispezioni in loco e misurazioni sulle compotenti tecniche, come ad esempio la termografia.

Cause del calo di rendimento

Il rendimento dell’impianto può diminuire gradualmente o bruscamente. Le ragioni tipiche sono:

Rischi legati al calo di rendimento

  • Finanziamento: un rendimento inferiore a quello previsto nel modello finanziario rischia di compromette opportunità di rifinanziamento.
  • Garanzie: se i difetti delle componenti vengono identificati troppo tardi, i diritti di garanzia possono essere nel frattempo scaduti. Ciò significa che sarà l’operatore a dover sostenere i costi per la sostituzione o riparazione delle componenti.
  • Rischi per la sicurezza: un’installazione difettosa mette a rischio la sicurezza dell’ambiente circostante.

Monitoraggio completo dell’impianto

I sistemi di monitoraggio professionale includono un monitoraggio a distanza dettagliato con il rilevamento tecnico intelligente dei guasti e avvisano automaticamente l’operatore non appena si verifica un problema tecnico. Buoni sistemi di monitoraggio forniscono un portale di monitoraggio digitale attraverso il quale l’impianto può essere monitorato in dettaglio a distanza.

Con una tecnologia di questo tipo è possibile, ad esempio nel caso di un impianto fotovoltaico a terra, rilevare eventuali guasti alle stringhe o verificare se sussista la necessità di una manutenzione del verde per evitare ombreggiamento sui moduli.

Maggiore precisione nella valutazione delle prestazioni dell’impianto può essere ottenuta utilizzando la tecnologia dei sensori. Consigliati sono:

  • sensori di irraggiamento – rilevano l’irraggiamento a modulo inclinato o a livello orizzontale, a seconda dell’installazione;
  • piranometro – specialmente per impianti di grande dimensione, per una rilevazione ancora più accurata dell’irraggiamento su modulo o a livello orizzontale;
  • dati dell’inverter e del contatore – per una dettagliata rilevazione dei dati di rendimento;
  • stazioni meteorologiche o sensori di temperatura – misurazione della temperatura del modulo e di quella ambientale.

Ricerca di benchmark

L’importanza del confronto tra le prestazioni è strettamente dipendente dalla qualità dei dati di confronto. Le previsioni di rendimento, ad esempio, che sono state fatte dal costruttore dell’impianto prima della sua realizzazione possono essere state calcolate in modo ottimistico, più che prudenziale, ai fini della vendita.

Come ottimizzare i dati di confronto:

Perizia di rendimento: è possibile far redigere una perizia di rendimento da un esperto di fotovoltaico indipendente dal costruttore dell’impianto. Sulla base di dati meteorologici precisi, viene fatta una simulazione, che tiene conto della configurazione dell’impianto (ad es. disposizione dei moduli, cablaggio, inverter, trasformatori) e delle condizioni specifiche del sito (ad es. zone di ombreggiamento).

La perizia individua tutti gli eventuali fattori di perdita e contiene previsioni realistiche di rendimento. In questo modo sarà possibile conoscere il reale potenziale dell’impianto.

Valutazione del rendimento dell’impianto: esperti di fotovoltaico confrontano il rendimento effettivo con il rendimento previsto. Come già accennato, il rendimento previsto (determinabile attraverso una perizia di rendimento indipendente) viene di solito corretto a fronte dell’irraggiamento effettivamente registrato.

Per la valutazione è possibile effettuare simulazioni o utilizzare metodi di calcolo già definiti contrattualmente. Meglio ancora se si dispone di dati in tempo reale: a tale scopo vengono installati i sensori e si utilizza un sistema di monitoraggio in grado di elaborarli.

Conclusione

Un’analisi costi-benefici rivela se vale la pena investire in un sistema di monitoraggio completo, nella tecnologia dei sensori o nella perizia di rendimento.

Quanto maggiore è la capacità dell’impianto, tanto più gravi sono i guasti tecnici e tanto più impegnativo è il lavoro di ricerca delle cause in loco. È proprio allora che il rilevamento remoto dei guasti facilita le verifiche in loco e riduce lo sforzo conseguente. Il monitoraggio dovrebbe essere progettato in un’intelligente interazione con la manutenzione e dovrebbe adattarsi al sistema dell’impianto.

Questo articolo è stato realizzato con il prezioso contributo di Matthias Hadamscheck, responsabile della consulenza tecnica presso meteocontrol GmbH, e fa parte della nostra guida gratuita per la gestione di impianti fotovoltaici commerciali.

Immagine: ADLER Solar Services – Verifica in loco dei moduli con la termocamera.

 

Questo articolo è stato pubblicato nella nostra guida per gli operatori. Tutti gli altri articoli e informazioni per la gestione di impianti fotovoltaici commerciali si trovano al seguente link: Milk the Sun – PV-Betreiberleitfaden.