15 motivi per installare un impianto fotovoltaico nel 2017

15 motivi per installare un impianto fotovoltaico nel 2017

Per qualche anno si è creduto che il fotovoltaico fosse morto, un mercato drogato da incentivi speculativi. Il mercato, ovviamente in misura ridotta, ha invece tenuto e si è continuato ad installare impianti fotovoltaici soprattutto nel settore residenziale. Nel 2017 quali sono i motivi per installare un impianto? Ne abbiamo contati 15.

 

Abbiamo stilato una lista dei 15 motivi installare impianto fotovoltaico 2017 di natura economica e ambientale. Capire perché è ancora una scelta vantaggiosa oltre che consapevole l’installazione di un impianto fotovoltaico nel 2017.

 

I 15 motivi installare impianto fotovoltaico 2017

  1. Riduci i costi della bolletta elettrica Decidere di installare un impianto fotovoltaico, significa ridurre le bollette della corrente elettrica. Non solo, l’integrazione dell’impianto fotovoltaico con sistemi di accumulo e altri sistemi energivori (p.e. installando pompe di calore) permette di iniziare la strada verso la piena indipendenza energetica e ridurre il costo di altre bollette (p.e. gas).

  2. Recuperi il 50% sul tuo investimento Grazie all’installazione di un impianto fotovoltaico puoi accedere al meccanismo di detrazione fiscale pari al 50% dei costi fatturati. Ciò significa che il tuo impianto sarà costato la metà dell’investimento iniziale e dimezzi anche il tempo di ammortamento della spesa sostenuta.

  3. Rispetto dell’ambiente. Non dimentichiamolo mai. Produrre energia pulita per i propri consumi non è solo una questione economica bensì è una scelta ambientale, che migliora il modo in cui si vive la propria casa e l’ambiente. La consapevolezza che i propri consumi non inquinino può essere un motivo di soddisfazione, senza necessariamente dover pensare al ritorno dell’investimento. E’ curioso come per molti altri acquisti materiali (p.e. un auto o un televisore), la variabile non sia il ritorno dell’investimento, mentre per un impianto fotovoltaico non si parli altro che di rendita.

  4. Aumenta il valore del tuo immobile Installare un impianto fotovoltaico sulla propria abitazione significa accrescere il valore commerciale dell’immobile. Un impianto fotovoltaico migliora il profilo energetico, aumenta il valore dell’abitazione e permette di iniziare la strada verso interventi di efficienza energetica e domotica.

  5. Via l’amianto? Conviene ancor di più Se l’impianto che vuoi installare sarà installato su un tetto dove è presente amianto da smaltire, questo smaltimento andrà ad aumentare le agevolazioni permettendoti un ulteriore risparmio.

  6. Spese ammortizzate in 8 anni La durata necessaria per ammortizzare l’investimento è di circa 8 anni. Recuperata la spesa, tutti i risparmi saranno soldi guadagnati. Oggigiorno il motivo economico di installare un impianto è meno evidente rispetto agli incentivi del Conto Energia: il quanto guadagno è diventato nel 2017 il quanto risparmio. Molti analisti sostengono che la somma tra riduzione del costo delle componenti, le detrazioni fiscali e la riduzione dei costi operativi hanno un vantaggio economico pari alle tariffe incentivanti.

  7. Manutenzione minima Una volta installato l’impianto fotovoltaico, l’impianto non necessita di manutenzioni particolari e, salvo gravi problematiche, non ha bisogno di grandi interventi. I pannelli per esempio possono durare più di 100 anni, mentre il tallone di Achille possono essere gli inverter, che hanno una durata media di 10-15 anni. Le casi madri offrono in genere garanzie di 5-10 anni, in aggiunta sono disponibili pacchetti assicurativi per coprire eventuali avarie. I furti di pannelli sono un problema in molte aree d’Italia, tuttavia sono presenti soluzioni tecniche e assicurative in caso di ridurre tali rischi. Ma andiamo con ordine, se i ladri riescono ad andare sul tetto, penserei anche all’auto parcheggia in garage.

  8. Tecnologie innovative e più economiche Rispetto ai primi anni il settore ha avuto una crescita esponenziale in termini di qualità dei prodotti. Tale sviluppo tecnologico, economie di scala e concorrenza del mercato hanno portato ad una notevole riduzione dei listini prezzi. Nel 2017 si può installare un impianto fotovoltaico con migliore qualità e rendimento a un prezzo nettamente inferiore rispetto al periodo dei Conti Energia.

  9. Per le aziende incentivi e finanziamenti agevolati (maxi ammortamento) Le aziende che realizzano un impianto fotovoltaico possono ammortizzare il 140% del costo dell’investimento; inoltre se si installa un impianto al fine di efficientare i propri consumi possono rientrare in appositi progetti che prevedono il 40% dell’importo a fondo perduto e il 40% tramite finanziamenti a tasso 0 in 8 anni.

  10. Riciclo delle componenti Un impianto fotovoltaico è un investimento sostenibile. E’ possibile riciclare tutte le componenti utilizzate per la propria centrale e il meccanismo di recupero è ben strutturato attraverso il pagamento dei costi di smaltimento all’acquisto attraverso consorzi di raccolta specializzati. Non solo, le tecnologie di smaltimento dei pannelli sono in costante sviluppo e si prevede un incremento dell’efficienza nei processi di riciclo.

  11. Un impianto fotovoltaico può durare oltre 100 anni La maggior parte dei costruttori garantiscono oltre l’80% del rendimento iniziale per i primi 25 anni. Un impianto fotovoltaico se gestito attentamente con regolare manutenzione può durare (inverter a parte) anche 120 anni!

  12. Leva finanziaria Tra banche ed impianti fotovoltaici è sempre stata una storia di passione e tormento. La percezione che un investimento “mobile”, ovvero di un impianto rispetto che a un immobile, possa garantire ad un privato di ripagare il debito è sempre stato oggetto di perplessità. La verità è che molte banche credono nelle rinnovabili e la disponibilità di credito bancario favorisce l’utilizzo di capitali esterni per tali investimenti. Un valido business plan può permettere a un privato di accordare un mutuo per questo investimento.

  13. Il binomio fotovoltaico e mobilità Dallo scandalo diesel e grazie allo sviluppo di tecnologie di accumulo ed efficienza energetica case automobilistiche stanno investendo per sviluppare sistemi ibridi o completamente elettrici. Non solo, alcune case si sono impegnate a terminare la produzione di vetture con sola combustione fossile. Chi ha un impianto fotovoltaico sul tetto, con la prossima auto, potrà farsi il pieno in garage, gratis.

  14. Il fotovoltaico è un mercato solido L’esperienza delle Autorità e operatori di settore nella gestione di impianti fotovoltaici permettono a proprietari di impianti fotovoltaici di considerare il fotovoltaico un settore solido. Operatori di settore hanno strumenti ed esperienza per un audit energetico in grado di adattare un impianto fotovoltaico alle esigenze dell’utenza in modo da massimizzare efficienza energetica e risparmi. Manutentori di impianti e assicurazioni offrono strumenti in grado di coprire i diversi profili di rischio. Sotto un profilo burocratico, Autorità e associazioni di settore hanno disposto regole e sistemi per la corretta amministrazione di un impianto.

  15. Chiedilo a un proprietario di un impianto fotovoltaico!

Foto copertina: stasique/shutterstock

Fabio Sandrin

Fabio Sandrin (30) – Resp. Italia Milk the Sun e autore del blog Milk the Sun.

No Comments

Leave a Comment

Hier Kommentar schreiben!


Non perderti le novità

Piaciuto l’articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le notizie sul mercato fotovoltaico!

I dati saranno trattati nel rispetto privacy.