Revamping impianti fotovoltaici: il trend per il 2018

Revamping impianti fotovoltaici: il trend per il 2018

Secondo uno studio GSE le attività di revamping del parco fotovoltaico installato sono in forte crescita. Emblematico il dato sulle comunicazioni di interventi presentate al GSE: nel 2016 sono state inviate 7.900, nel periodo gennaio-ottobre 2017 ben 10.600. L’ammodernamento del parco fotovoltaico italiano ha inizio.

 

Nel 2017, a distanza di alcuni anni dalla messa in funzione, per molti impianti fotovoltaici è venuta l’ora di metter mano per sostituire oppure ottimizzare le componenti più consumate o non più funzionanti. Si parla quindi di revamping impianti fotovoltaici per riavvicinare il rendimento in kWh ai valori post installazione.

 

Interventi revamping impianti fotovoltaici

Secondo uno studio del GSE (link in fondo) nel periodo gennaio-ottobre 2017, il 70% delle 10.600 domande per interventi di manutenzione ed ammodernamento ha avuto come oggetto la sostituzione delle componenti più delicate, ovvero inverter 56% e pannelli 20%.

I principali motivi di sostituzione dei moduli sono:

  • Hot spot
  • Rotture del silicio
  • Delaminazioni e infiltrazioni di umidità
  • Malfunzionamenti della scatola di giunzione
  • PID
  • Deterioramento del backsheet

Sempre secondo lo studio del GSE, il quinto e sesto anno dall’entrata in esercizio dell’impianto, sembrano essere gli anni più critici, decadendo nella maggior parte dei casi le garanzie del produttore per tali componenti.

Distribuzione impianti per anni trascorsi dalla data di entrata in esercizio. Dati al 31.10.2017

 

 

Superammortamento revamping impianti fotovoltaici

Per molti operatori, i vantaggi fiscali del cd. superammortamento sui costi di revamping rappresenta un driver a favore di tali interventi. Essendo stata prorogata al 2018 la fruizione di tali benefici, precisiamo che al momento i benefici del superammortamento hanno valenza per interventi di rifacimento totale. Secondo il Renewable Energy Report di maggio 2017 “Le Rinnovabili in Italia: Nuovi mercati e potenzialità di revamping” (pag.112):

La circolare 4/E/2017 conferma l’impianto fotovoltaico come bene mobile e perciò non concorre alla rivalutazione dell’immobile a catasto. Questo permette alle parti “mobili” dell’impianto – se soggette ad interventi di rifacimento totale – di usufruire del super ammortamento al 140%, introdotto con la legge di stabilità 2016, provvedimento 208 del 2015, del valore delle seguenti componenti:

  • inverter
  • moduli (ad eccezione di quelli integrati nella struttura e costituenti copertura o pareti di costruzioni)

 

Prevenire è meglio che.. pagare

Se anche il tuo impianto si avvicina al quinto o sesto anno dalla messa in funzione e non hai una valida garanzia, Milk the Sun offre un servizio di estensione della garanzia inverter a rinnovo annuale per coprire gli eventuali costi di riparazione e sostituzione. Per maggiori informazioni o un preventivo gratuito:

Chiedi un preventivo di estensione garanzia inverter

 

Fonte: Il punto sul fotovoltaico in Italia

Foto copertina: tzido-sun/shutterstock

Fabio Sandrin

Fabio Sandrin (30) - Resp. Italia Milk the Sun e autore del blog Milk the Sun.

No Comments

Leave a Comment

Hier Kommentar schreiben!


Non perderti le novità

Piaciuto l’articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le notizie sul mercato fotovoltaico!

I dati saranno trattati nel rispetto privacy.