I consigli per preparare l’impianto fotovoltaico all’inverno

I consigli per preparare l’impianto fotovoltaico all’inverno

L’inverno non è sicuramente la stagione ideale per un impianto fotovoltaico. Come si prepara un sistema solare ai mesi più bui e freddi? Abbiamo raccolto alcuni consigli da parte di operatori di settore per preparare al meglio il proprio impianto fotovoltaico all’inverno.

 

I mesi invernali sono i più difficili per un impianto fotovoltaico: rendimento ai minimi, componenti gelate o coperte di neve, sommate a difficoltà nelle operazioni di intervento e manutenzione. Tuttavia, se preparati al meglio si possono raggiungere comunque dei buoni risultati.

Scheda tecnica dei moduli alla mano il freddo non rappresenta una diretta minaccia, tant’è che è possibile raggiungere buone curve di rendimento durante limpide giornate invernali. La realtà è spesso più complicata. L’esposizione ridotta ai raggi solari limita le ore di irraggiamento diretto, la nuvolosità estesa fa precipitare la produzione di energia e molto spesso i pannelli vengono coperti da fogliame, ombreggiature, brina o neve.

 

Consigli per l’inverno impianto fotovoltaico

  • Ispezionare l’impianto: controllare i cablaggi, serrare bullonature e giunti. Per impianti su trackers controllare i cuscinetti, l’azione degli ammortizzatori e l’oliatura degli ingranaggi.
  • Inclinazione impianto: se possible, aumentare l’inclinazione dei moduli per favorire la caduta di neve e fogliame.
  • Rimozione della neve: si sconsiglia altamente di rimuovere manualmente la neve per il pericolo di accedere a tetti in pendenza gelati o insicuri. Solo in caso di nevicate eccezionali o frequenti innevamenti sarà necessario intervenire per rimuovere il sovrappeso sui moduli agendo solo in presenza di linee di sicurezza ed esperti. Durante tali manovre si sconsiglia di utilizzare spray o sale per evitare di causare danni ai moduli e alla sottostruttura dell’impianto. In zone di montagna può essere posata sui moduli una pellicola sciogli-neve che riduce la formazione di ghiaccio o il ristagno della neve. Il mercato offre anche un riscaldatore per pannelli fotovoltaici che scalda il pannello sciogliendo la neve che si accumula sopra di esso, permettendone il normale funzionamento.

Molto spesso viene sottovalutato invece l’effetto positivo della neve. Se i pannelli sono liberi da ombreggiamenti, il potere riflettivo della neve circostante aumenta l’intensità dei raggi sui pannelli migliorando il rendimento dell’impianto.

Video: impatto grandine su pannelli fotovoltaici in slow motion

Immagine copertina: shutterstock/Daniel

Fabio Sandrin

Fabio Sandrin (30) – Resp. Italia Milk the Sun e autore del blog Milk the Sun.

No Comments

Leave a Comment

Hier Kommentar schreiben!


Non perderti le novità

Piaciuto l’articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le notizie sul mercato fotovoltaico!

I dati saranno trattati nel rispetto privacy.