Energie rinnovabili Posts

L’evoluzione dei bond rinnovabili in Italia

L’evoluzione dei bond rinnovabili in Italia

Fino a qualche anno fa era praticamente impossibile per società non quotate in borsa l’emissione di bond. In tal modo, società erano tradizionalmente finanziate esclusivamente attraverso linee di credito bancarie. Tuttavia, la prolungata crisi economica e la cd. stretta del credito (credit crunch) degli ultimi anni ha indotto i governi a una liberalizzazione del mercato finanziario, permettendo a qualificati fondi di investimento l’emissione di bond rinnovabili. 

Strategia Energetica e rinnovabili: critiche al MiSE in Parlamento

Strategia Energetica e rinnovabili: critiche al MiSE in Parlamento

Gianni Girotto, senatore del Movimento 5 Stelle in Parlamento, ha promosso durante due recenti interrogazioni alcune critiche legate ai temi di Strategia Energetica Nazionale (SEN), rincaro delle bollette elettriche e sviluppo delle rinnovabili. Nell’occhio del ciclone i certificati bianchi, le consulenze private incaricate dal MiSE e i Sistemi di Distribuzione Chiusi (SDC). 

Piano energetico UE: maggiore efficienza energetica, fossili incluse

Piano energetico UE: maggiore efficienza energetica, fossili incluse

La Commissione Europea ha presentato il programma “Clean Energy” volto a chiarire gli interventi e linee guide promosse dall’Europa in merito alla politica energetica dei propri Stati Membri. Nonostante un positivo aumento degli obiettivi sull’efficienza energetica e la volontà a sostenere l’immissione in rete di energia rinnovabili prodotta dai cittadini, il giudizio sostanziale è negativo. Secondo le Associazioni ambientaliste si è fatto un passo indietro verso l’Energiewende, mantenendo un forte ruolo delle fossili nel mix energetico.

Fonti rinnovabili post COP21: “Non c’è tempo da perdere”

Fonti rinnovabili post COP21: “Non c’è tempo da perdere”

La conferenza “Rinnovabili: carta vincente della politica energetica italiana post COP21″ tenuta a Roma il 24 maggio 2016 organizzata da Assorinnovabili, ha visto riuniti i maggiori esponenti del mercato energetico italiano per discutere del recepimento degli accordi presi alla COP21 a Parigi. Come dichiara Agostino Re Rebaudengo, Presidente di assoRinnovabili “Non c’è tempo da perdere: COP21 è stata firmata, ora dobbiamo attuarla!” Di seguito un breve riassunto degli interventi più interessanti sul ruolo delle fonti rinnovabili, estrapolati dal comunicato stampa che puoi scaricare cliccando su Comunicato Stampa.

Referendum trivelle 2016: vota SI per le rinnovabili

Referendum trivelle 2016: vota SI per le rinnovabili

Domenica 17 aprile 2016 si svolgerà il referendum per stabilire se le trivelle situate entro i 22 km dalla costa italiana potranno continuare l’attività estrattiva fino all’esaurimento del giacimento (NO), come avviene fino ad oggi, oppure fino al termine della concessione (SI). Il voto di carattere tecnico ha un forte significato alla luce delle politiche ambientali ed energetiche: il ruolo delle rinnovabili, i rischi di inquinamento petrolifero, i posti di lavoro e la politica energetica del Governo sono solo alcune delle tematiche. La domanda di fondo è solo una: i cittadini credono nell’ambiente e nelle rinnovabili? In tal caso, che votino SI.

 

Vendi con noi il tuo Impianto Fotovoltaico