transizione energetica Posts

L’energia nel ritorno della grande coalizione in Germania 2018

L’energia nel ritorno della grande coalizione in Germania 2018

In Germania torna la grande coalizione. Dopo mesi di negoziati, CDU SPD e CSU hanno firmato l’accordo per un programma condiviso per la prossima legislatura. Abbiamo dato un’occhiata ai punti relativi al programma della grande coalizione 2018 in relazione all’energia.

La UE (ri)pensa al nucleare: quali (assurdi) motivi?

La UE (ri)pensa al nucleare: quali (assurdi) motivi?

Passi indietro nel processo di transizione energetica. Secondo Spiegel Online la Commissione Europea sta pensando ad un ritorno all’energia nucleare: i motivi? Secondo gli esperti sono principalmente due: indipendenza dal gas russo e minore impatto ambientale in CO2. Motivi plausibili o assurdi? 

 

Referendum trivelle 2016: vota SI per le rinnovabili

Referendum trivelle 2016: vota SI per le rinnovabili

Domenica 17 aprile 2016 si svolgerà il referendum per stabilire se le trivelle situate entro i 22 km dalla costa italiana potranno continuare l’attività estrattiva fino all’esaurimento del giacimento (NO), come avviene fino ad oggi, oppure fino al termine della concessione (SI). Il voto di carattere tecnico ha un forte significato alla luce delle politiche ambientali ed energetiche: il ruolo delle rinnovabili, i rischi di inquinamento petrolifero, i posti di lavoro e la politica energetica del Governo sono solo alcune delle tematiche. La domanda di fondo è solo una: i cittadini credono nell’ambiente e nelle rinnovabili? In tal caso, che votino SI.

 

Greenpeace e la rivoluzione energetica delle rinnovabili dal 2050

Greenpeace e la rivoluzione energetica delle rinnovabili dal 2050

Il recente studio di Greenpeace Energy Revolution” annuncia: le rinnovabili potranno prendersi cura del 100 per cento dell’energia dal 2050 in poi. Inoltre, una completa rivoluzione energetica potrà creare 20 milioni di nuovi posti di lavoro e mantenere entro i due gradi l’aumento di temperatura da parte delle emissioni di CO2 . Per raggiungere questo scopo è necessario garantire l’espansione delle energie rinnovabili.

Fotovoltaico Francia 2015: transizione energetica a gonfie vele

Fotovoltaico Francia 2015: transizione energetica a gonfie vele

Nella corsa per la transizione energetica, la Francia ha fissato, entro la fine del 2020, l’obiettivo di raggiungere la quota del 23% nel consumo elettrico nazionale proveniente da fonti rinnovabili. Per raggiungere l’ambizioso traguardo sono state annunciate diverse misure per favorire sia la crescita delle rinnovabili sia una maggiore efficienza energetica. Tra le misure più importanti si registrano la pubblicazione di bandi d’asta per la realizzazione di impianti fotovoltaici, una legge che impone tetti verdi o fotovoltaici sui nuovi edifici e l’aumento delle tariffe incentivanti per favorire sistemi residenziali integrati su tetto.

Non perderti le novità

Piaciuto l’articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le notizie sul mercato fotovoltaico!

I dati saranno trattati nel rispetto privacy.