La checklist per vendere un impianto fotovoltaico in funzione ed evitare sorprese

La checklist per vendere un impianto fotovoltaico in funzione ed evitare sorprese

La vendita di un impianto fotovoltaico può durare 3 settimane oppure 1 anno e 3 mesi. Perché? Perché emergono sorprese in sede di analisi che ritardano l’esecuzione della due diligence, pertanto è necessario procedere con l’espletamento di tali pratiche necessarie prima di procedere con la vendita. Sottovalutare certi aspetti non è solo una perdita di tempo per le controparti, ma può condizionare il prosieguo della trattativa. Abbiamo stilato una checklist per vendere un impianto fotovoltaico in funzione ed evitare sorprese.

 

Con la speranza di fare cosa gradita agli acquirenti di impianti fotovoltaici, ma in verità anche agli stessi proprietari, abbiamo stilato una checklist per procedere con la messa in vendita di un impianto fotovoltaico. Molti proprietari sottovalutano o preferiscono aspettare il concreto interesse da parte di un acquirente prima di procedere con le pratiche sottoelencate. La scelta è del proprietario, tuttavia è consigliato agire in anticipo per evitare futuri ritardi ma anche spiacevoli sorprese. Svelare in anticipo problematiche permette di agire per evitare problemi in sede di ispezione GSE, anche in caso la vendita non vada in porto.

 

Checklist vendere impianto fotovoltaico

La vendita dell’impianto è condizionata dai punti sottoelencati – in assenza sarà necessario agire durante la trattativa:

  • Stimare il prezzo di vendita. Milk the Sun mette a disposizione uno strumento gratuito per stimare il prezzo di vendita di un impianto fotovoltaico in funzione. Clicca qui per accedere.
  • Verificare la modalità di vendita più opportuna (cessione ramo d’azienda o quote societarie), se necessario con il proprio commercialista. Nota: la modalità di vendita attraverso la cessione del credito GSE è generalmente opzione sgradita (articolo “Vendita impianto fotovoltaico con cessione del credito: facile ma sgradita
  • Procedere con la redazione del diritto di superficie con la proprietà dell’immobile e accatastamento impianto
  • Stimare eventuali costi di rescissione dal mutuo/leasing e la presenza di contratti IRS (derivati)
  • Verificare con l’istituto di credito la possibilità di estrarre il lastrico solare da eventuali ipoteche pendenti sull’immobile
  • Verificare le servitù di accesso all’impianto fotovoltaico
  • Preparare una data room per una prima valutazione (o eventualmente concedere le credenziali di accesso al portale GSE all’acquirente):
    • Foto aggiornate dell’impianto
    • Copia convenzione GSE
    • Storico rendimento degli ultimi 3 anni
    • Screenshot storico pagamenti GSE degli ultimi 3 anni
    • Copia di diritto di superficie
    • Copia piano di ammortamento, contratto di finanziamento e eventuale contratto IRS
    • Schema elettrico
    • Bilancio d’esercizio

Verificati gli aspetti elencati sarà possibile in qualunque momento procedere gratuitamente con la messa in vendita del proprio impianto, completando le informazioni richieste. A procedura conclusa l’annuncio non sarà pubblicato bensì sarà revisionato dal Team di Milk the Sun.

Vendi il tuo impianto

Fabio Sandrin

Fabio Sandrin (30) - Resp. Italia Milk the Sun e autore del blog Milk the Sun.

No Comments

Leave a Comment

Hier Kommentar schreiben!


Non perderti le novità

Piaciuto l’articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le notizie sul mercato fotovoltaico!

I dati saranno trattati nel rispetto privacy.