Market parity in Italia – Perchè opzionare terreni impianti fotovoltaici

Market parity in Italia – Perchè opzionare terreni impianti fotovoltaici

Oltre agli annunci ufficiali sulla scia degli obiettivi SEN, il mercato del fotovoltaico in Italia ha iniziato a fare i primi concreti passi verso la cd. market parity. In vista della prossima pubblicazione del decreto con cui si sancirà la rinascita del mercato fotovoltaico primario, operatori di settore hanno preferito anticipare i tempi “opzionando” superfici di ogni dimensione in sud Italia. Cosa sta succedendo?

 

La rinascita del fotovoltaico primario passa principalmente per la pubblicazione del decreto con il quale verranno strutturati i meccanismi di PPA di lungo termine e di accesso ai meccanismi d’asta per la realizzazione di impianti fotovoltaici. A tal fine, nell’attesa di conoscere le politiche di incentivazione che il nuovo Governo metterà in pratica, nel corso dell’estate si è consumata una vera e propria caccia ai terreni.

 

Opzionare terreni impianti fotovoltaici market parity

Da tempo si scrive di market parity nel mondo del fotovoltaico. Oggigiorno, il significato di market parity descrive la convenienza nella produzione di energia fotovoltaica rispetto a fonti tradizionali. In altre parole, la possibilità di realizzare un impianto fotovoltaico a minori costi rispetto ai ricavi della vendita di energia.

Non solo, la recente bozza ministeriale in cui si delineavano strumenti di incentivazione per la realizzazione di impianti fotovoltaici ha ulteriormente aumentato l’interesse da parte di gruppi utility, fondi di investimento e EPC per prepararsi all’imminente rinascita del mercato primario. Come? Attraverso la ricerca di terreni su cui realizzare medio/grandi impianti fotovoltaici, o come dicono gli operatori di settore “opzionando terreni”.

Opzionare il terreno significa accordare un diritto di prelazione sull’acquisto o affitto di una superficie volto all’ottenimento del titolo autorizzativo per la realizzazione dell’impianto fotovoltaico. La procedura di voltura del diritto di superficie è altrettanto condizione necessaria per l’ottenimento della TICA, ovvero il preventivo di ENEL per i costi di allaccio che variano a seconda della distanza dal punto di connessione più vicino.

 

I criteri della ricerca terreni impianti fotovoltaici market parity

Oggetto di forte interesse sono state superfici in sud Italia con le seguenti caratteristiche:

  • Assenza di vincoli:
    • paesaggistici
    • ipoteche
  • Preferenza per terreni piani, per ridurre costi di preparazione dell’area (p.e. spianamento)
  • Dimensione superfici
    • min. 70.000 m2 per la realizzazione di almeno 3MW (al momento in media sono necessari 1,8 ettari/MW) per allaccio in media tensione
    • min. 400.000 m2 per la realizzazione di almeno 20MW per connessione in alta tensione
  • Vicinanza a punti di connessione
  • Diritto di superficie
    • Affitto nel range di 1.500-2.000€/ettaro per 25 anni
    • Vendita nel range di 30.000€/ettaro

Fabio Sandrin

Fabio Sandrin (30) - Resp. Italia Milk the Sun e autore del blog Milk the Sun.

No Comments

Leave a Comment

Hier Kommentar schreiben!


Non perderti le novità

Piaciuto l’articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le notizie sul mercato fotovoltaico!

I dati saranno trattati nel rispetto privacy.